Vino News - Vini News
 

English versionVersion française


 

A Vinitaly 2012 il racconto di un'azienda di famiglia

Id articolo n.: 27249
Pubblicato il : 28/3/12
Numero di letture: 1469
A Vinitaly 2012 il racconto di un'azienda di famiglia Nel 2011 il loro Greco di Tufo Loggia della Serra 2009 entra nella Top 100 della rivista Wine Spectator, ed è solo l'ultimo di una serie di vini che ha avuto riconoscimenti nazionali ed internazionali.
Daniela Mastroberardino viene da una tradizione familiare a vocazione vinicola e ora lei, con suo padre e i suoi due fratelli, cura le produzioni Terredora, un'azienda di circa 200 ettari in Irpinia, una zona collinare dell'entroterra, non lontana dal golfo di Napoli. Una zona non facile, dove le escursioni termiche sono più forti che altrove in Campania, dove per coltivare l'uva ci vuole forza, immaginazione e voglia di scommettere e di mettersi in gioco.
La famiglia negli anni '70 decide di investire in agricoltura e di dedicarsi alla coltivazione della vite, e soprattutto di investire in vitigni storici e nella Falanghina. Quest'ultima in particola è una scommessa, vinta a pieno titolo, fatta all'epoca, grazie alla collaborazione con l'università di Napoli. Una scelta non scontata ma che ha portato ad eccellenti risultati tanto che nel 2008 la loro Falanghina fa il suo ingresso nella top 100 della prestigiosissima rivista Wine Spectator.
Anche nel 2011 il loro Greco di Tufo Loggia della Serra 2009 entra nella Top 100 della rivista Wine Spectator, ed è solo l'ultimo di una serie di vini che ha avuto riconoscimenti nazionali ed internazionali. La famiglia è orgogliosa di tutti i riconoscimenti avuti ma, come ci ricorda Daniela "il vino è fatto dalle persone ed il nostro rapporto primario è quello con la terra e con i nostri clienti. La terrà è quella che dà gioie e dolori, porta fatica ma anche immense soddisfazioni. Il rapporto con i clienti, con le persone che acquistano, condividono con gli amici il nostro vino, è fondamentale per noi e ci spinge a lavorare al meglio".
La conduzione dell'azienda è prettamente familiare, cosa che - ci spiega Daniela - e' causa a volte di problemi ma spesso rende anche possibile una condivisione totale del lavoro. Ognuno in famiglia ha, infatti, il proprio ruolo ma capita spesso che si condividano i compiti e quando ci sono problemi, questi vengono risolti grazie all'apporto di tutti perché c'è reale comprensione ed ognuno, veramente, sa cosa vuol dire creare un ottimo bicchiere di vino da un piccolissimo seme.

di Natalie Nicora

Fonte/Autore: Agricoltura Italiana Online
Benvenuta Vendemmia 2012
Cantine Aperte Cantine Aperte
Cantine Aperte, è l'evento più importante che si svolge in Italia
Calici di Stelle Calici di Stelle
Eventi e degustazioni di qualità, protagonisti nelle piazze di tutta Italia
Benvenuta Vendemmia Benvenuta Vendemmia
Una domenica di settembre fa riscoprire e rivivere la vendemmia
San Martino in Cantina San Martino in Cantina
Col vino Novello riscopri in Cantina la gioia del vino nuovo

Ricerca negli articoli

N.B.: La ricerca non tiene conto delle parole inferiori a 4 lettere.

 
Yahoo!
______________________________________________________________________________
Home
| News | Prodotti | Barbatelle selvatiche | Barbatelle innestate | Dove siamo
Archivio news
| Contatti | I vitigni | La storia | Meteo | Otranto | Links utili
Partners sites
| Add a site | About Us | Site map | Privacy policy | E-mail
 
 
© Vivai Bortone Otranto 2001 - 2013